iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Politica

Tangenti: nuovo arresto per l’ex assessore Prosperini

Di Redazione21 luglio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Piergianni Prosperini

Piergianni Prosperini

MILANO — Ancora nei guai. L’ex assessore al Turismo della Regione Lombardia Piergianni Prosperini  è finito agli arresti domiciliari con le accuse di corruzione e false fatturazioni in relazione a tangenti ricevute per favorire un imprenditore in una gara d’appalto per la costruzione di stand fieristici in occasione della Bit, Borsa internazionale del turismo.

Ai domiciliari anche un imprenditore della Valtellina, Luca Spagnolatti, ex assessore a Sondrio e già agli arresti domiciliari nell’ambito di un’altra inchiesta della Procura di Sondrio. Gli inquirenti avrebbero trovato prova di una tangente da 10mila euro euro legata alla promozione di alcuni eventi della Valtellina.

Le ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite dalla Guardia di finanza di Milano su decisione del gip di Milano Andrea Ghinetti. Prosperini, in passato militante della Lega Nord e poi passato ad Alleanza Nazionale, era finito in carcere nel 2009 per tangenti sugli spot televisivi della Regione, e aveva patteggiato una condanna di 3 anni e 5 mesi. Agli arresti domiciliari, a marzo 2010, aveva compiuto un tentativo di suicidio.

Arrestato nella notte il pidiellino Alfonso Papa

Alfonso Papa ROMA -- Dopo la tesissima giornata alla Camera di ieri, che ha visto l'autorizzazione all'arresto ...

Pirellone: Penati si autosospende ma resta in consiglio

Filippo Penati MILANO -- "Ribadendo la mia totale estraneità ai fatti per rispetto dell'istituzione mi autosospendo da ...