iscrizionenewslettergif
Salute

Poche ore di sonno, perdita di memoria

Di Redazione19 luglio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Insonnia

Insonnia

Esiste un legame tra la perdita delle ore di sonno e la capacità di memoria e apprendimento. E’ emerso durante il congresso mondiale IBRO sulle neuroscienze, in corso a Firenze.

Peter Meerlo dell’Università di Groningen, nei Paesi Bassi, ha spiegato come la privazione da sonno colpisca l’apprendimento e la memoria spaziali nel tempo: “Adattare costantemente i ricordi alle mutevoli condizioni è essenziale per gestire le variazioni regolari di un ambiente, come ad esempio il tragitto da un nuovo posto di lavoro a casa”.

“I nostri risultati confermano che la privazione del sonno colpisce l’ippocampo e l’apprendimento spaziale, ma ancora non capiamo perché alcune aree del cervello sono più sensibili alla perdita del sonno rispetto ad altre. Il nostro studio ha dimostrato però che non c’è bisogno di perdere troppo sonno per diminuire la memoria. Se avviene nella fase del consolidamento, una perdita di sonno seppur breve, potrebbe essere sufficiente a causare dei deficit abbastanza seri”.

Passione per grassi e alcol: dipende dal Dna

Dna Esiste una sorta di "interruttore genetico" nel Dna degli europei che accende la passione per ...

Melanoma: in arrivo nuova terapia

I rischi del sole Nuove speranze per guarire dal melonoma. La Commissione europea ha espresso parere favorevole per l’utilizzo ...