iscrizionenewslettergif
Bergamo

Locali alla moda: Popolare di Bergamo truffata per due milioni

Di Redazione14 luglio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Guardia di Finanza

La Guardia di Finanza

BERGAMO — C’è anche la Banca Popolare di Bergamo fra gli istituti di credito truffati da un’organizzazione dedita alla frode fiscale e al riciclaggio di denaro sporco nell’ambito dei locali alla moda di Milano.

L’inchiesta, durata circa tre anni, è nata da un esposto di Unicredit che aveva denunciato una truffa da 22 milioni di euro. Altre truffe sono state messe a segno ai danni della Banca Popolare di Bergamo (2 milioni e 250 mila euro) e alla Banca Popolare di Lodi (4 milioni).

Le indagini hanno portato all’arresto 23 persone tra manager d’azienda, funzionari di banca e gestori di locali e sequestri tra i più frequentati locali di Milano. Dal Karma, la discoteca dove lo scorso novembre si è esibita Ruby, al Luminal, dallo Shocking al Cafè Solaire, passando per La Capanna delle zio Tom.

Gli uomini del comando provinciale della guardia di finanza, coordinati dal pm Letizia Mannella, hanno apposto i sigilli anche al Ricci Light, elegante lounge bar in via Vittor Pisani, e ai ristoranti Ran e Souvenir.

Tutti locali per i quali il gip Luigi Gargiulo ha nominato un amministratore e ha posto sotto sequestro le quote senza interromperne le attività. Gli incassi serviranno a rientrare dei soldi sottratti alle banche dai 65 indagati, accusati a vario titolo di associazione a delinquere, truffa alle banche, frode fiscale, riciclaggio e bancarotta fraudolenta.

I sigilli sono stati apposti solo al Karma, alle tre di lunedì mattina quando i militari hanno fatto spegnere la musica, lasciato uscire la gente e sequestrato l’incasso.

Gli arrestati, attraverso l’emissione di fatture false e la creazione di società cartiere, sono riusciti a farsi finanziare dalle banche presentando assegni che poi risultavano scoperti. I capitali sono stati impiegati in frodi carosello, operazioni che hanno portato al fallimento di società fittizie che non hanno mai versato l’Iva dovuta. Soldi poi riciclati in investimenti in immobili di lusso, discoteche, bar e ristoranti, Bentley e Porsche.

Scuola: assunzioni in arrivo per 30mila insegnanti

Scuola media BERGAMO -- Accordo tra governo e sindacati per l'assunzione di 30.482 docenti e 36.488 amministrativi ...

Benzinai, niente sciopero a Bergamo

Niente sciopero a Bergamo BERGAMO -- Automobilisti tranquilli. I benzinai bergamaschi non aderiranno allo sciopero della categoria previsto per ...