iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Politica

Boltiere: il saluto romano del vicesindaco scatena le ire della sinistra

Di Redazione14 luglio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La foto su Facebook

La foto su Facebook

BERGAMO — Ennesima provocazione, tanto che ormai pare diventata l’ultima moda per finire sui giornali amici e avversari. Stavolta accade a Boltiere. Il vicesindaco Maurizio Testa fotografato a Predappio (paese natale di Mussolini), mentre fa il saluto romano e postato su Facebook dal fratello gemello, provoca le ire della sinistra. A segnalare la foto alla stampa è stato un blogger bergamasco, Roberto Pinotti.

“Purtroppo la storia si ripete: un altro amministratore pubblico si è fatto riprendere in pose che riecheggiano senza ombra di dubbio il regime fascista. Il nostro giudizio sul singolo fatto è netto: chi si richiama, anche solo con un gesto, ad un’ideologia totalitaria condannata dalla storia e bandita dalla Costituzione non può far parte di assemblee elettive o governi locali” commenta il deputato bergamasco del Pd Antonio Misiani.

“Ma il problema non si limita a Boltiere. Purtroppo anche di recente fatti simili hanno coinvolto amministratori di centrodestra di altri comuni bergamaschi (Ponteranica e Seriate). E’ venuto il momento di dire basta: i dirigenti provinciali di Lega e PDL si dissocino pubblicamente e condannino questi gesti. La bergamasca non si merita una classe dirigente di questo stampo: tutti gli schieramenti politici, centrodestra compreso, hanno il dovere di esprimere amministratori che non tradiscano le istituzioni della Repubblica con gesti vergognosi come quello del vicesindaco di Boltiere”.

Siliprandi: senza la sede Brebemi, Treviglio perderà 3000 posti di lavoro

Patrizia Siliprandi, leader del movimento "Uniti per cambiare" TREVIGLIO -- Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di Patrizia Siliprandi, leader del movimento della società ...

Dati alla mano, ecco perché non vogliono abolire le Province

La Provincia di Bergamo BERGAMO -- Il dibattito nei giorni scorsi ha suscitato scintille. Ma alla fine il parlamento, ...