iscrizionenewslettergif
Politica

Retroscena, ipotesi rimpasto: Tremonti agli Esteri, Frattini alla Giustizia

Di Redazione13 luglio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Frattini, Berlusconi e Tremonti

Frattini, Berlusconi e Tremonti

ROMA — Aria di rimpasto in vista nell’autunno prossimo. Secondo quanto trapelato, dopo la manovra economica, votata praticamente bipartisan, il premier Silvio Berlusconi avrebbe in mente un giro di valzer nel suo esecutivo, a partire da Giulio Tremonti che potrebbe andare a fare il ministro degli Esteri in sostituzione di Frattini.

L’attuale titolare della Farnesina, infatti, sarebbe in predicato di diventare il successore di Angelino Alfano alla Giustizia. Frattini come Guardasigilli è un’opzione che potrebbe piacere al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Si tratterebbe, oltretutto di una soluzione quasi obbligata, dal momento che tutti i papabili si sono defilati nell’ultimo mese. Cicchitto ha mostrato indisponibilità a lasciare la guida del gruppo Pdl alla Camera. Lupi vuole restare alla vice presidenza di Montecitorio. L’unico disponibile pare essere Frattini, già contattato in precedenza e che in un primo momento aveva declinato l’offerta. Ora però Berlusconi sarebbe tornato a premere.

Cascina Serassi, Ribolla: nessuna speculazione edilizia

Alberto Ribolla BERGAMO -- "Il consigliere Simone Paganoni dovrebbe approfondire meglio le delibere che vengono discusse in ...

Feste di Arcore: battaglia sul bacio saffico fra Ruby e la Minetti

Nicole Minetti MILANO -- Secondo i magistrati Nicole Minetti e Ruby, al secolo Karima El Mahroug, ci ...