iscrizionenewslettergif
Bergamo

Importavano “droga dello stupro”: 3 arrestati

Di Redazione13 luglio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La temibile droga dello stupro

La temibile droga dello stupro

BERGAMO — Tre genovesi sono stati arrestati dalla polizia di frontiera di Bergamo con l’accusa di detenzione e spaccio della temibile “droga dello stupro”.

Lo stupefacente Gbl è un solvente inodore e incolore che, se sciolto nelle nelle bevande, ha un effetto eccitante con euforia, poi azzera la memoria.

Il giudice per le indagini preliminari Silvia Carpanini del tribunale di Genova ha convalidato gli arresti dei tre, due uomini di 30 e 40 anni ed una donna di 25, concedendo loro i domiciliari.

Tutto è partito dal ritrovamento all’aeroporto di Orio al Serio dove due flaconi di Gbl intercettati dalla polizia di frontiera. Gli agenti, invece di sequestrare subito la droga, hanno atteso che i pacchi giungessero a destinazione per scoprire chi avesse acquistato, attraverso un sito internet olandese, il potente stupefacente.

I flaconi erano diretti a una coppia di genovesi e un single quarantenne che hanno riferito di utilizzare lo stupefacente per uso personale. Secondo quanto riferito, bastano due centilitri di Gbl sciolti in un bicchiere per ottenere un effetto dirompente. Possibile effetti collaterali: blocco respiratorio e coma.

Caldo: martedì il giorno peggiore, ma mercoledì temporali

Grande caldo, il rifugio delle fontane BERGAMO -- Martedì sarà il giorno peggiore. Gli esperti sono concordi, per il Nord Italia, ...

Giovani talenti in mostra a InChiostro

Tagliacuci BERGAMO -- Inizieranno ad esporre le loro opere venerdì 15 luglio Francesca Santambrogio e Diego ...