iscrizionenewslettergif
Poesie

“Dammi mille baci” di Catullo

Di Redazione13 luglio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Godiamoci la vita, o Lesbia mia, e i piaceri d’amore;
a tutti i rimproveri dei vecchi, moralisti anche troppo,
non diamo il valore di una lira.
Il sole sì che tramonta e risorge;
noi, quando è tramontata la luce breve della vita,
dobbiamo dormire una sola interminabile notte.
Dammi mille baci e poi cento,
poi altri mille e poi altri cento,
e poi ininterrottamente ancora altri mille e altri cento ancora.
Infine, quando ne avremo sommate le molte migliaia,
altereremo i conti o per non tirare il bilancio
o perché qualche maligno non ci possa lanciare il malocchio,
quando sappia l’ammontare dei baci.

“Al di là della gente” di Pedro Salinas

Beach-pictures-1126930-Fisher-man-at-Marina-Beach-Chennai-Reflection-Eterna-painting-artwork-print Si, al di là della gente ti cerco. Non nel tuo nome, se lo dicono, ...

“Speranza” di Gianni Rodari

untitledSe io avessi una botteguccia fatta di una sola stanza vorrei mettermi a vendere sai cosa? La speranza. "Speranza ...