iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Bergamo

Pensioni: la metà dei giovani di oggi prenderà meno di 1000 euro

Di Redazione6 luglio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Drammatiche previsioni sulle pensioni

Drammatiche previsioni sulle pensioni

BERGAMO — Mentre la manovra finanziaria prevede una stretta sulle pensioni arriva, drammatica, l’ultima ricerca del Censis sul welfare italiano. Secondo l’autorevole istituto di ricerca il 42 per cento dei lavoratori dipendenti che oggi hanno fra i 25 e i 34 anni andranno in pensione intorno al 2050 con meno di mille euro al mese.

Attualmente i dipendenti in questa fascia di età che guadagnano una cifra inferiore a mille euro sono il 31,9 per cento. Ciò significa che in molti si troveranno ad avere dalla pensione pubblica un reddito addirittura più basso di quello che avevano a inizio carriera.

E, dramma ulteriore, la previsione riguarda i più “fortunati”: ovvero quei 4 milioni di giovani oggi ben inseriti nel mercato del lavoro, con contratti standard. Per gli altri, un milione di giovani lavoratori autonomi o con contratti atipici e due milioni che non studiano né lavorano, si aprono le prospettive della povertà.

Il problema pensioni, sottolinea il Censis, è tutt’altro che risolto. L’Italia è uno dei Paesi più vecchi e longevi al mondo. Nel 2030 gli anziani over 64 anni saranno circa un terzo della popolazione totale. Già nel 2040 i lavoratori dipendenti beneficeranno di una pensione poco superiore al 60 per cento dell’ultima retribuzione (andando in pensione a 67 anni con 37 anni di contributi). Mentre gli autonomi andrà ancor peggio, con il del 40 per cento dei contributi pagati.

Aeroporti: Bergamo quarta in Italia con 7,6 milioni di passeggeri

L'aeroporto di Bergamo Orio al Serio BERGAMO -- Torna a crescere il traffico aereo italiano, e Bergamo, con il suo aeroporto ...

Parte da Bergamo il tour dei Modà

I Modà BERGAMO -- I Modà ripartono da Bergamo. Con un nuovo tour di 21 tappe, la ...