iscrizionenewslettergif
Politica

Fischi e sfottò: D’Alema contestato alla Festa democratica

Di Redazione29 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Massimo D'Alema

Massimo D'Alema

SERIATE — Festa democratica indigesta per Massimo D’Alema. L’importante esponente del Partito Democratico, invitato al tradizionale appuntamento del centrosinistra che si tiene nell’area feste di via Pastrengo, è stato fortemente contestato da un gruppo di antagonisti.

Tira il vento dell’anti-politica. Ed è un vento diffuso, che mal sopporta una classe politica, percepita nella sua totalità come stantia. E così una quindicina di persone hanno rivolto a D’Alema fischi, urla, slogan e sfottò, chiedendogli in particolare di prendere posizione sugli scontri avvenuti in Val di Susa tra i manifestanti no-Tav e la polizia. Immancabile il “D’Alema dicci qualcosa di sinistra”.

Le forze dell’ordine sono intervenute per sedare gli animi, proprio mentre stavano volando i primi spintoni tra i contestatori dei centri sociali e alcuni spettatori. Pochi minuti dopo il gruppo si è allontanato.

Sondaggio: chi è stato il miglior sindaco di Bergamo? VOTA

Palazzo Frizzoni, sede del Comune di Bergamo BERGAMO -- Il sondaggio della settimana stavolta riguarda la conduzione della città di Bergamo. L'indagine, ...

Sondaggio miglior sindaco: Tentorio supera Bruni

Roberto Bruni e Franco Tentorio updated BERGAMO -- E' un testa a testa appassionante quanto la vera campagna elettorale, ...