iscrizionenewslettergif
Bassa

Omicidio di Boltiere: arrestata l’ex moglie del commerciante d’auto

Di Redazione27 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il ritrovamento del cadavere

Il ritrovamento del cadavere

BERGAMO — E’ stata arrestata questa mattina l’ex moglie di Mario Gaspani, il commerciante d’auto bergamasco di 57 anni ucciso a coltellate la notte del 26 marzo 2011 nella sua abitazione di Boltiere e abbandonato in una roggia ad Osio Sopra.

La donna, 37 anni, è finita in manette perché sospettata di essere la mandante dell’assassinio. Secondo il provvedimento emesso dal giudice per le indagini preliminari avrebbe architettato il delitto per questioni di soldi.

Secondo l’accusa la donna avrebbe assoldato due fratelli calabresi, Antonio e Salvatore Luci, 37 e 41 anni, che si trovano già in carcere perché ritenuti gli esecutori materiali del delitto.

L’ex moglie di Gaspani – che risponderà dell’accusa di concorso in omicidio – voleva sbarazzarsi del marito per motivi di denaro. In cella, insieme alla 37enne, è finito anche il suo attuale compagno, di 41 anni, con l’accusa di favoreggiamento. I due si trovano ora rinchiusi nel carcere di Bergamo, in attesa degli interrogatori degli inquirenti.

Lotto, due giocate vincenti a Treviglio intascano 130mila euro

Le estrazioni del Lotto TREVIGLIO -- La ruota della fortuna si ferma a Treviglio. In una ricevitoria del centro ...

Tragedia a Calcio: madre e figlio annegano nel fiume

Un tratto dell'Oglio updated CALCIO -- Torna l'estate e tornano le vittime dei fiumi. Stavolta la tragedia si ...