iscrizionenewslettergif
Valseriana

Omicidio del bosco: fermate due persone

Di Redazione24 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri in azione

I carabinieri in azione

CLUSONE — Svolta nell’omicidio di Santo Barcella, l’uomo di 70 anni pregiudicato di Clusone, trovato morto il 22 marzo scorso in un sacco dell’immondizia nei boschi intorno a Gandino. Due uomini sono stati posti in stato di fermo dai Carabinieri con l’accusa di omicidio.

Il provvedimento è stato emesso dal pm di Bergamo Carmen Pugliese, titolare dell’inchiesta sul delitto. Secondo quanto trapelato il movente dell’omicidio sarebbe da collocare nell’ambito di controversie per affari tra l’ucciso e i due fermati.

Santo Barcella era scomparso nel novembre precedente da Clusone e il suo corpo fu ritrovato il 22 marzo scorso. Le indagini dei carabinieri sono volte ad accertare se altre persone, oltre ai due fermati, abbiano avuto un ruolo nell’omicidio.

Aquila assalta un pollaio: catturata

Un'aquila ARDESIO -- Quando l’hanno vista, mentre divorava un pollo, non credevano ai loro occhi. Un’aquila ...

Omicidio del bosco: fermato un terzo uomo

I carabinieri in azione CLUSONE -- E' stato fermato questa mattina in provincia di Bergamo un terzo uomo nell'ambito ...