iscrizionenewslettergif
Bergamo

Foppa: il nuovo palazzetto e i vecchi paradossi

Di Redazione21 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il palazzetto dello sport di Bergamo

Il palazzetto dello sport di Bergamo

BERGAMO — I tifosi della Foppapedretti si mobilitano. Sulla pagina Facebook della squadra annunciano che giovedì 23 giugno ci sarà una manifestazione in centro per chiedere che la squadra rimanga a Bergamo.

Similmente alla protesta atalantina di qualche settimana fa, i tifosi della pallavolo hanno organizzato un corteo con partenza alle 20.30 dal palazzetto e sfilata fino a Palafrizzoni. Il titolo della camminata di protesta è eloquente: “Teniamo la nostra squadra a Bergamo”.

La mobilitazione segue infatti a un giorno di distanza l’uscita del segretario cittadino del Pd Nicola Eynard che ha richiamato il Comune a fare qualcosa per la gloriosa società di volley, appena ridiventata campione d’Italia e “valorizzare le eccellenze cittadine”. Anche perché il presidente della società Luciano Bonetti dopo continui appelli non ha nascosto la tentazione di manifestato di trasferire le partite della squadra a Montichiari.

Sul tavolo ci sono difficoltà oggettive. L’attuale palazzetto del sport pare inadeguato alle esigenze di una squadra di pallavolo del blasone della Foppa. La mancata omologazione internazionale è un ostacolo non da poco. Una struttura nuova, degno di questo nome, potrebbe fare al caso. Se n’era parlato sul finale dell’amministrazione Bruni. Ma era già prevista perfino nel progetto originario della celeberrima cittadella dello sport che, nonostante tutto, oggi è ben lungi da venire. In primo luogo perché parlare di stadio e annessi in questo momento per l’Atalanta risulta quantomeno prematuro. In secondo luogo perché Percassi ha in mente il “mondo Atalanta”, dentro il quale sarà ben difficile innestare quello “Foppa”.

Certo una città moderna deve avere anche un palazzetto moderno, pubblico. Sfruttabile al mille per cento, dallo sport professionistico e dalle scuole, e in cui poter realizzare anche eventi e concerti che garantiscano la sostenibilità economica della struttura. E così in gran parte d’Italia e d’Europa. Tuttavia, nella vicenda specifica del nuovo palazzetto di Bergamo ci sono alcuni particolari che non quadrano.

Come la pensino i tifosi è abbastanza evidente, anche al di là della manifestazione di giovedì. Il paradosso è che un bel po’ voti raggranellati nella scorsa campagna elettorale dalla Lista Tentorio arrivano anche da lì. Voti che, di conseguenza, hanno consentito anche ad Enrica Foppapedretti di diventare assessore al Commercio alla prima esperienza politica. Ora, possibile che l’ingegner Bonetti non riesca a dialogare in maniera costruttiva con una sua parente e con un sindaco con il quale ha intrattenuto rapporti professionali d’indubbia stima e fiducia?

Casa: aperto a Bergamo uno sportello informativo

Il problema della casa a Bergamo e fra i più sentiti BERGAMO -- E' stato inaugurato presso la sede territoriale regionale di Bergamo lo sportello informativo ...

Danza: spettacolo di talenti al Teatro Creberg

I protagonisti dello show BERGAMO-- “On stage” sale sul palco del Teatro Creberg. Gli allievi della scuola di danza ...