iscrizionenewslettergif
Provincia

Riscossione tributi: bancarotta e peculato, 5 arrestati

Di Redazione20 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Guardia di Finanza

La Guardia di Finanza

BERGAMO — Gli uomini del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza sono impegnati in una vasta operazione in provincia di Bergamo e Milano, in ottemperanza al provvedimento di custodia cautelare emesso dal gip di Milano Micaela Serena Curami, nei confronti di 5 persone, di cui 2 in carcere e 3 ai domiciliari, accusati a vario titolo di bancarotta fraudolenta e peculato. Tra questi figura anche un dirigente del Comune di Napoli.

L’attività investigativa, diretta dai pm milanesi Luigi Orsi e Sergio Spadaro, ha consentito di scoprire un’organizzazione a delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta ed al peculato che, attraverso la gestione di una società milanese incaricata della liquidazione, dell’accertamento e della riscossione di tributi ed altre entrate (Tarsu, Ici, pubblicita’, Tosap, multe, condoni) di alcuni enti locali tra i quali i Comuni di Napoli, Bordighera, Siderno, Grumo Nevano, Oppido Mamertina, oltre a sottrarre fraudolentemente somme per circa 50 milioni di euro derivanti dalla riscossione dei tributi locali. Gli arrestati avrebbero distratto dal patrimonio della società, poi fallita, circa 18 milioni euro.

Le indagini partono da lontano. Fin dal 2001 è emerso un flusso finanziario in uscita dalla società poi fallita diretto a due soggetti risultati essere amministratori di fatto della stessa. Il denaro indebitamente sottratto proveniva dall’attività di riscossione dei tributi locali.

Successivamente, nel 2005, alla società è subentrata nella gestione dei tributi un’altra impresa, con sede a Napoli e a capitale misto (con soci il Comune di Napoli e la prima società), ma sempre controllata di fatto dagli indagati, che hanno continuato a drenarne i fondi, anche mediante fittizi contratti di outsourcing con la stessa.

Fra i 10 indagati, di cui 5 oggi tratti in arresto, figurano un dirigente del Comune di Napoli, membri del collegio sindacale ed amministratori di fatto e di diritto delle due società.

Tentano furto accanto al raduno della Lega: arrestati tre romeni

I carabinieri in azione PONTIDA -- Mentre a poca distanza erano in corso gli ultimi preparativi del raduno della ...

Gabicce, incendio sfiora le spiagge dei vacanzieri bergamaschi

L'incendio sul San Bartolo, prospiciente Gabicce Monte GABICCE MARE, Pesaro -- Un incendio sta devastando il bosco di Castel di Mezzo, località ...