iscrizionenewslettergif
Politica

Inchiesta P4: arrestato il faccendiere Bisignani

Di Redazione15 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Luigi Bisignani

Luigi Bisignani

NAPOLI — Di nuovo nella bufera. È stato arrestato questo pomeriggio  il faccendiere Luigi Bisignani, un degli uomini più potenti d’Italia. Già iscritto alla Loggia P2, condannato a tre anni e 4 mesi nel processo Enimont, e coinvolto nell’inchiesta Why Not del pm Luigi De Magistris, a Bisignani vengono contestati ricatti, corruzione e concussione.

Bisignani è agli arresti domiciliari. Così come il senatore Pdl ed ex magistrato Alfonso Papa. I magistrati hanno inviato una richiesta d’arresto al Parlamento.

L’ordinanza di custodia cautelare è stata avanzata su richiesta della Procura di Napoli nell’ambito dell’inchiesta sulla P4. L’indagine, condotta dai pm Francesco Curcio e Henry John Woodcock, cerca di fare luce su un sistema informativo parallelo, quella che per i magistrati potrebbe essere una vera e propria associazione per delinquere finalizzata alla gestione di notizie riservate, appalti e nomine. Un misto, secondo l’accusa, di dossier e ricatti, anche attraverso interferenze su organi costituzionali dello Stato.

Oltre alla gestione di notizie riservate, l’inchiesta vuole chiarire ogni aspetto di appalti, nomine e finanziamenti della Presidenza del Consiglio. Nelle ultime settimane sono stati ascoltati in qualità di testimoni numerosi parlamentari e vertici istituzionali, compresi quelli dei servizi segreti.

 

I referendum sono un presa per i fondelli: vi spiego perché

Striscione per i referendum BERGAMO -- Riceviamo e pubblichiamo questa riflessione sui referendum da parte di un lettore di ...

Belotti prepara Pontida: chi dà per morta la Lega sbaglia

Il raduno di Pontida dell'anno scorso. Altri tempi BERGAMO -- Il momento è caldo, ancora più caldo del solito per il raduno di ...