iscrizionenewslettergif
Politica

Referendum: il sì vince a valanga. Bergamo sotto la media

Di Redazione14 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il messaggio è più che eloquente

Il messaggio è più che eloquente

BERGAMO — E’ stata una vittoria netta del sì. Dopo aver raggiunto il quorum con circa il 57 per cento degli aventi diritto, i risultati dei 4 quesiti referendari per l’abrogazione di norme sui servizi pubblici locali, sulla gestione dell’acqua, sull’energia nucleare e sul legittimo impedimento del premier e dei ministri, sono stati schiaccianti.

Ha vinto largamente il fronte del sì: a scrutinio quasi concluso, oltre 20 milioni di elettori (95,7 per cento) hanno detto sì alla cancellazione della norma sull’affidamento e la gestione dei servizi pubblici locali (poco meno di 900 mila, pari al 4,3 per cento i no). Il sì ha sfondato quota 23 milioni (oltre il 96 per cento) al referendum sulle tariffe dell’acqua, mentre i no sono stati 900 mila.

All’abrogazione delle norme che consentono la produzione nel territorio di energia elettrica nucleare hanno detto sì quasi 22 milioni di italiani (94,6 per cento dei votanti), mentre i no sono stati circa un milione 200 mila (5,4 per cento).

Infine, il legittimo impedimento del premier e dei ministri a comparire nei processi penali. Gli italiani hanno spazzato via anche quella parte dello scudo che era stata salvata dalla sentenza della Corte Costituzionale. Si torna così alla norma prevista dal codice di procedura penale uguale per tutti i cittadini: lo hanno deciso, con il sì all’abrogazione dello scudo, oltre 16 milioni di italiani (95 per cento dei votanti), contro gli 800 mila (5 per cento) che hanno votato no.

L’affluenza ai seggi in Bergamasca è stata sotto la media nazionale, tuttavia si è attestata al 53,7 per cento. Per vedere i risultati comune per comune è attivo il link del ministero dell’Interno con tutti i dati.

Saffioti (Pdl): al partito e al governo serve una sterzata

Carlo Saffioti BERGAMO -- "L’esito del referendum non è un fallimento per il Centrodestra. Tuttavia, è un ...

Nuova tegola per Berlusconi: è morto il senatore Comincioli

Renato Comincioli MILANO -- Come se non bastasse la tegola dei referendum, Silvio Berlusconi questa mattina ha ...