iscrizionenewslettergif
Politica

Bettoni (Udc): ora fermare la legge regionale sull’acqua

Di Redazione13 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Valerio Bettoni

Valerio Bettoni

BERGAMO — “L’esito dei referendum sull’acqua conferma una diffusa e massiccia volontà popolare di mantenere il controllo pubblico sull’intero ciclo del trattamento idrico.Da sempre sono a favore, anche prima dei referendum e nella campagna referendaria, di un severo ed efficiente controllo pubblico esercitato dagli enti locali”. Lo ha detto il consigliere regionale dell’Udc Valerio Bettoni dopo il risultato referendario.

“Alla guida della Provincia di Bergamo – prosegue Bettoni – avevo dato vita ad Uniacque, società pubblica per meglio gestire questa importante risorsa nell’interesse di tutti. La società opera positivamente ed è una soluzione efficace ed efficiente che ha trovato piena consacrazione anche nel voto popolare”.

“Come consigliere Regionale della Lombardia, ho operato con più interventi per fermare la legge regionale che frettolosamente e confusamente dava attuazione a processi di privatizzazione. Ora – conclude l’ex presidente della Provincia – la linea di tutela dell’interesse pubblico, sancita dal voto popolare, deve essere ascoltata ed applicata anche da Regione Lombardia e dalla Provincia di Bergamo che devono subito sospendere l’operatività della Legge Regionale e delle iniziative per sottrarre il pieno controllo agli enti locali”.

LEGGI ANCHE
Colere: 2500 euro per spostare un contatore dell’acqua

Rossi (Pd): pagina storica per la democrazia

Matteo Rossi BERGAMO -- "Il raggiungimento del quorum è una pagina di storia democratica segnata dalla partecipazione ...

Saffioti (Pdl): al partito e al governo serve una sterzata

Carlo Saffioti BERGAMO -- "L’esito del referendum non è un fallimento per il Centrodestra. Tuttavia, è un ...