iscrizionenewslettergif
Isola

Yara, gli investigatori: la pista del “branco” non è la più probabile

Di Redazione12 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Yara Gambirasio

Yara Gambirasio

BREMBATE SOPRA — L’ipotesi che ad uccidere Yara Gambirasio sia stato un branco di giovani residenti a Brembate Sopra o nei dintorni, ” è una delle tante che sono state prese in esame in questi mesi, ma non è affatto la più probabile”. Lo hanno riferito gli investigatori che indagano sull’omicidio della tredicenne all’agenzia di stampa Ansa.

Gli investigatori, che continuano a lavorare nel riserbo più assoluto, assicurano che al momento “non c’é ancora stata, purtroppo, alcuna svolta nelle indagini”. Se così fosse, ci sarebbero degli indagati o perlomeno delle persone sospettate, cosa che al momento non risulta.

Dalle dichiarazioni rese all’Ansa però, per deduzione logica, emerge un fatto importante. Ovvero, se quella del branco non è la pista più probabile significa che gli inquirenti fra le tante piste battute finora ne hanno una o forse più di una, che ritengono più verosimile, e che probabilmente stanno seguendo con maggiore assiduità. Da qui il riserbo più assoluto che continua a circondare l’indagine. E forse si spiegano così le dichiarazioni di fiducia che il questore di Bergamo Vincenzo Ricciardi ha pronunciato il giorno prima dei funerali di Yara: “Le indagini proseguiranno a lungo, con costanza e dedizione per assicurare alla giustizia colui o coloro hanno fatto questo. A queste persone noi diciamo: non ci fermeremo”.

Pensionato scomparso telefona: sono a Roma Termini. Ritrovato

Mario Mola updated PONTE SAN PIETRO -- Incredibile epilogo della vicenda di Mario Mola, il pensionato scomparso ...

Serate per i bambini alla Torre del Sole

La Torre del Sole di Brembate Sopra BREMBATE SOPRA -- Al parco astronomico “La Torre del Sole” di Brembate di Sopra tornano ...