iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Sport

Tuccella conferma: per Padova-Atalanta accordo fra società

Di Redazione10 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Cristiano Doni

Cristiano Doni

BERGAMO — “Si può bombardà?. Vai tranquillo…c’ho le conferme dirette…è un discorso tra società”. E’ la telefonata intercettata dagli investigatori della Procura di Cremona e riportata dal quotidiano la Repubblica, avvenuta tra Mario Pirani e Gianluca Tuccella coinvolti nello scandalo delle partite truccate che sta mettendo in ginocchio il mondo del calcio, dal nord al sud Italia, A, B e C compresa.

La telefonata fra l’odontoiatra e il portiere è datata 25 marzo 2011, ovvero il giorno prima di Padova-Atalanta. Secondo gli inquirenti, confermerebbe che quell’incontro fu “aggiustato”. E davanti al gip Guido Salvini, durante l’interrogatorio a Cremona, Tuccella avrebbe chiamato in causa Cristiano Doni e la società nerazzurra.

Tuccella avrebbe confermato di aver appreso da Marco Pirani che la partita Padova-Atalanta era stata truccata a livello di società. Il calciatore ha confermato anche che Pirani gli ha raccontato di aver parlato con un grande amico di Doni, che gli aveva confermato l’avvenuta combine, tanto che lo stesso capitano aveva giocato diecimila euro sul risultato, attraverso un amico.

“Nella telefonata Pirani informa Tuccella – aveva scritto il gip nell’ordinanza – del risultato finale di Padova-Atalanta, avendo appreso con sicurezza che c’era stato un accordo tra società”. Si complica dunque la posizione dei nerazzurri, ma siamo pur sempre nel campo del “sentito dire”. Di presunte combine raccontate da terzi. Se questo sia sufficiente per una condanna…

Atalanta: 4000 in corteo per “dire giù le mani della Dea” (fotogallery)

Il corteo dei tifosi dell'Atalanta in centro BERGAMO -- Uno striscione lungo 80 metri con la scritta "Atalanta folle amore nostro". Comincia ...

Albinoleffe: pronti allo spareggio con il Piacenza

Emiliano Mondonico BERGAMO -- La resa dei conti si avvicina. Saranno 90 minuti decisivi per l'Albinolffe di ...