iscrizionenewslettergif
Politica

Debito pubblico, Stucchi: Pd e Terzo polo fanno le “verginelle”

Di Redazione10 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giacomo Stucchi

Giacomo Stucchi

BERGAMO — “Il dibattito in corso nella maggioranza che vede il premier, con i ministri Bossi e Tremonti, al lavoro per trovare una soluzione che coniughi le esigenze di crescita dell’economia con quelle della stabilità dei conti da presentare all’Europa, non è una questione personale tra i tre. L’enorme debito pubblico accumulato da decenni di mal governo della Prima Repubblica”. Lo sostiene il parlamentare bergamasco della Lega Nord, e Segretario dell’Ufficio di Presidenza di Montecitorio, Giacomo Stucchi, in un articolo pubblicato sul suo blog.

“Il debito pubblico costituisce un fardello che ci portiamo dietro e con il quale qualsiasi governo deve fare i conti, non è stato creato dal centrodestra negli ultimi tempi, ma il Pd e il Terzo Polo fanno finta di non saperlo”. “L’aria da verginelle istituzionali – continua Stucchi – che nulla sanno della politica degli ultimi decenni di questo Paese, non si addice né ai dirigenti del Pd né a quelli del cosiddetto Terzo Polo, il cui unico obiettivo è quello di poter fare l’ago della bilancia tra le due maggiori coalizioni per poterne ricavare delle posizioni di rendita politica”.

Cesare Battisti libero, poliziotti indignati

Cesare Battisti ROMA -- “Vergogna Brasile. Si interrompa immediatamente ogni rapporto di natura economica con un Paese ...

Lista Bettoni lancia l’allarme: Poste riducono servizi in Valseriana

Vittorio Milesi BERGAMO -- C'è grande preoccupazione fra le comunità montane bergamasche, soprattutto fra i comuni della ...