iscrizionenewslettergif
Esteri

Batterio killer, gli scienziati: è nei germogli dei legumi

Di Redazione10 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Analisi sul batterio killer

Analisi sul batterio killer

AMBURGO, Germania — Gli scienziati tedeschi, dopo vari retromarcia, avrebbero individuato la causa dell’infezione da escherichia coli che ha fatto trenta morti in tutta Europa. Oggi il governo tedesco ha detto ufficialmente che l’epidemia provocata dal batterio killer è dovuta ai germogli dei legumi.

Lo ha annunciato Reinhard Burger, direttore dell’istituto Robert Koch (Rki), che si è riunito stamattina a Berlino con i membri dell’Ufficio federale per la tutela dei consumatori e la sicurezza alimentare e dell’Istituto federale per la valutazione dei rischi.

“La gente che ha mangiato i germogli ha fino a nove volte più probabilità di avere diarrea con sangue o altri sintomi della presenza del batterio rispetto a chi non li ha mangiati”, ha spiegato Burger citando uno studio su persone che si era sentite male dopo aver mangiato al ristorante.

Non c’entrano nulla dunque cetrioli, pomodori e lattuga. Intanto il bilancio dell’epidemica parla di tremila contagi e 30 morti nelle ultime cinque settimane.

Batterio killer: 30 morti. Fazio: occhio a zucche e legumi

Controlli sui prodotti AMBURGO, Germania -- Altro che epidemia finita, fase acuta superata. L'infezione causata dal batterio killer ...

Batterio killer: 35 morti, l’emergenza non è finita

Caccia al batterio killer AMBURGO, Germania -- Il batterio killer E. Coli, l’enteroemorragico Eceh, ha fatto due nuove vittime ...