iscrizionenewslettergif
Politica

Retroscena: Formigoni pensa al rimpasto in giunta

Di Redazione9 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Roberto Formigoni

Roberto Formigoni

MILANO — Dopo la batosta elettorale, anche in Regione si torna a parlare di rimpasto in giunta. Con il cambio di equilibri dentro il Pdl, il presidente Roberto Formigoni sta pensando di apportare alcuni cambiamenti dentro il suo esecutivo, con l’obiettivo finale di arrivare più in forza che mai al confronto alle eventuali primarie che si terranno dentro il Pdl, per scegliere il successore di Berlusconi.

La prima cosa anomala è il fatto che il vertice regionale lombardo non ha nessun componente dentro la compagine di governo. In attesa di capire come si muoverà il governatore, nella sede della Regione ha fatto apparizione, sempre più assidua, l’ex assessore all’Urbanistica del Comune di Milano Carlo Masseroli, ciellino come il presidente e molto stimato anche da altri esponenti del suo entourage. Mentre, nella giunta attuale, non è un mistero che l’assessore ai Sistemi verdi e Paesaggio Alessandro Colucci non dispiaccia cambiare delega.

Nel frattempo Formigoni spinge per le primarie. Questo perché in un eventuale congresso le correnti più organizzate, come quelle di Mantovani, Podestà, gli ex An, o i forzisti capeggiati da Bernardo, avrebbero una forza maggiore di quanto possa esprimere il “Celeste” alle primarie.

Infrastrutture: Stucchi chiede l’intervento del ministro

Giacomo Stucchi BERGAMO -- Il deputato bergamasco della Lega Nord Giacomo Stucchi ha presentato un'interrogazione parlamentare al ...

Treviglio, Uniti per cambiare: la Siliprandi lancia il suo movimento

Patrizia Siliprandi TREVIGLIO -- Un movimento della società civile. E' questo l'obiettivo di Patrizia Siliprandi che in ...