iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Italia

Melania, i legali: comodo indagare solo sul marito

Di Redazione8 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Salvatore Parolisi

Salvatore Parolisi

ASCOLI PICENO — “Gli inquirenti devono indagare a 360 gradi se vogliono scoprire la verità, e non concentrarsi solo su Parolisi, anche se questa sembra la strada più comoda”. Lo ha detto all’agenzia di stampa Agi l’avvocato Walter Biscotti, legale del caporalmaggiore dell’esercito Salvatore Parolisi, vedovo di Melania Rea, la 29enne di Somma Vesuviana trovata uccisa con 32 coltellate nel bosco della Casermette, nel Teramano, il 20 aprile scorso.

Per il legale “non esiste alcun memoriale che la difesa di Parolisi sta redigendo o vuole consegnare agli investigatori. Noi – ha spiegato Biscotti – continuiamo a rimanere a disposizione degli inquirenti per qualsiasi necessità, e abbiamo fiducia nella magistratura e nel ruolo che sta svolgendo in questa delicata vicenda”. Al momento non sono previsti nuovi interrogatori del militare, che presta servizio presso la caserma Clementi di Ascoli come istruttore di reclute femminili.

Intanto, ieri sera, nuovo vertice tra gli investigatori che indagano sul caso. Alle 17.40 quattro ufficiali dei carabinieri in borghese sono entrati nella Procura di Ascoli Piceno per un colloquio con il pm Umberto Monti ed altri investigatori. L’incontro arriva dopo un mese e mezzo di indagini concentrate soprattutto sulla caserma Clementi di Ascoli.

Gli investigatori hanno analizzato la mole di informazioni raccolte finora, in attesa di ricevere la relazione ufficiale del medico legale Tagliabracci sui riscontri dell’autopsia.

Melania, “toccata e fuga” del marito a Folignano

Salvatore Parolisi, marito di Melania Rea ASCOLI PICENO -- Ancora un mese di attesa. Sarà depositata ''fra il 15 e il ...

Melania: il mistero del bed and breakfast

Salvatore Parolisi e Melania Rea ASCOLI PICENO -- La segnalazione, che presumibilmente verrà vagliata con attenzione dagli inquirenti che indagano ...