iscrizionenewslettergif
banner-per-bergamoseragif
Poesie

“Felicità raggiunta, si cammina” di Eugenio Montale

Di Redazione8 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Felicità raggiunta, si cammina
per te sul fil di lama.
Agli occhi sei barlume che vacilla,
al piede, teso ghiaccio che si incrina;
e dunque non ti tocchi chi più t’ama.
Se giungi sulle anime invase
di tristezza e le schiari, il tuo mattino
è dolce e turbatore come i nidi delle cimase.
Ma nulla paga il pianto del bambino
a cui fugge il pallone tra le case.

“A me sembra fuor di dubbio” di Fedor Dostoevskij

A me sembra fuor di dubbio che, se lasciaste a tutti questi alti maestri contemporanei ...

“Diario senza le date” di Marino Moretti

Scrivere è proprio tutto, amare e disamare, volere il bello e il brutto, tenersi monte ...