iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Seriate: stuprata e massacrata di botte da un marocchino

Di Redazione7 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri in azione

I carabinieri in azione

SERIATE — Una vicenda allucinante. Una donna di 43 anni di Alzano Lombardo è stata sequestrata, massacrata di botte e violentata da un marocchino di 35 anni che aveva incontrato in un bar sabato sera a Seriate.

I due si conoscevano da tempo. Sabato notte, l’extracomunitario si è offerto di accompagnare a casa la donna, ma invece di portarla ad Alzano ha deviato verso corso Roma, a Seriate, portandola in una casa abbandonata, utilizzata come dormitorio da alcuni immigrati.

La donna ha cercato di fuggire, ma il marocchino l’ha picchiata e trascinata dentro il rudere dove l’ha violentata per due ore. Solo alla domenica mattina l’extracomunitario ha lasciato la donna davanti a un bar poco distante dal quel luogo.

La vittima si è trascinata a fatica fino al locale e ha chiesto aiuto. Il gestore del bar ha avvertito i carabinieri che in poco tempo hanno scovato il marocchino. L’uomo è stato sottoposto a fermo, in attesa della convalida del giudice. Le accuse sono pesantissime: violenza sessuale, stupro, sequestro di persona e lesioni personali.

Colto da malore, finisce con lo scooter contro un palo

La corsa dell'ambulanza BAGNATICA -- Drammatico incidente sabato sera, intorno alle 22 sulla strada del Cassinone. Edoardo Lizzola, ...

Ryanair: voli in offerta per luglio e agosto

Gli aerei Ryanair ORIO AL SERIO -- Nuova offerta di Ryanair. La compagnia irlandese low cost che ha ...