iscrizionenewslettergif
Italia

Melania, “toccata e fuga” del marito a Folignano

Di Redazione7 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Salvatore Parolisi, marito di Melania Rea

Salvatore Parolisi, marito di Melania Rea

ASCOLI PICENO — Ancora un mese di attesa. Sarà depositata ”fra il 15 e il 19 giugno prossimi” la relazione finale sull’autopsia del cadavere di Melania Rea. Lo ha detto il medico legale Adriano Tagliabracci, che ha condotto l’esame sul corpo della giovane mamma scomparsa da Colle San Marco il 18 aprile scorso, e ritrovata morta il 20 aprile nel bosco delle Casermette di Ripe di Civitella (Teramo).

Nel frattempo il marito di Melania, Salvatore Parolisi, è tornato a Folignano, ha salutato i vicini ed è ripartito per la Campania. Non è dato sapere se abbia ottenuto una proroga della licenza o un periodo di congedo: “E’ un’informazione che riguarda la sfera privata di Parolisi”, si limitano a dire dalla caserma Clementi, dove Salvatore è un istruttore delle reclute del 235esimo Rav Piceno.

“Lasciatelo tranquillo – ha detto uno dei suoi legali, l’avvocato Walter Biscotti -, ha bisogno di serenità, per sé stesso e per la sua bambina. E’ persona offesa, e basta, anche se stampa e tv continuano a puntare il fucile contro di lui”.

Intanto, l’agente di custodia Raffaele Paciolla ha smentito di avere avuto un colloquio chiarificatore con l’amico Parolisi, dopo le dichiarazioni contrastanti rese agli investigatori: “Avrei avuto piacere di parlargli, ma non c’è stata l’occasione, non ci siamo neppure incrociati. So solo che è stato a Folignano perché ho visto l’auto parcheggiata nello spazio condominiale. Non l’ho cercato, non mi è sembrato il caso, ma ribadisco che non ho litigato con lui. Se me lo chiedesse ci parlerei volentieri”.

Melania, il legale del marito: Parolisi ha detto la verità

Salvatore Parolisi ASCOLI PICENO -- "Non c'è nessuna lacuna nel racconto della scomparsa della moglie, fatta dal ...

Melania, i legali: comodo indagare solo sul marito

Salvatore Parolisi ASCOLI PICENO -- "Gli inquirenti devono indagare a 360 gradi se vogliono scoprire la verità, ...