iscrizionenewslettergif
Esteri

Batterio killer partito da una festa al porto di Amburgo?

Di Redazione4 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gli scienziati indagano sul batterio killer

Gli scienziati indagano sul batterio killer

AMBURGO, Germania — Da dove è venuto il batterio killer? Mentre gli scienziati tedeschi si stanno prodigando per capire l’origine del contagio che ha fatto 20 morti e duemila ricoverati, l’unica certezza per ora è che il focolaio dell’epidemia si trova nel nord della Germania, dove è stato registrato il maggior numero di vittime, ma ciò non significa che il batterio abbia avuto origine in quella zona.

Gli scienziati stanno passando al setaccio centinaia di campioni, la polizia fluviale della regione indaga presso ristoranti e grossisti di verdura. Il settimanale Focus ipotizza la possibilità che la malattia si sia propagata nel corso di una festa al porto di Amburgo, che si è tenuta tra il 6 e l’8 maggio e ha riunito 1,5 milioni di visitatori. Il primo caso di contagio sarebbe infatti stato registrato una settimana dopo all’ospedale universitario della città.

Secondo il quotidiano regionale “Luebecker Nachrichten”, gli inquirenti valutano la pista di un ristorante di Lubecca, dove 17 clienti sono stati infettati. Anche la Sueddeutsche Zeitung cita la pista di un ristorante della città settentrionale tedesca, dove un seminario di sindacati al quale avevano partecipato 34 donne si è svolto a metà maggio. Di queste, otto hanno sviluppato la malattia e una è morta.

Nel buio totale il tabloid Bild la spara grossa e parla di un “atto intenzionale”, ipotesi esclusa dal ministero dell’Interno contattato dallo stesso quotidiano.

Batterio killer: 2000 contagiati, allarme in Europa

Escherichia coli AMBURGO, Germania -- Gli scienziati non sanno dove andare a parare. L'Organizzazione mondiale della Sanità ...

Batterio killer nei germogli di soia, scoperta l’azienda produttrice

I germogli di soia AMBURGO, Germania -- E' stata scoperta l'origine del batterio killer dell'Escherichia coli che ha fatto ...