iscrizionenewslettergif
Politica

Retroscena: CL pigliatutto, malumori nel Pdl Bergamo

Di Redazione1 giugno 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il coordinatore del Pdl Carlo Saffioti

Il coordinatore del Pdl Carlo Saffioti

BERGAMO — Mugugni che potrebbero preludere a iniziative clamorose. Archiviata la vittoria di Treviglio, che comunque non cancella il magro bottino ottenuto nel resto della provincia a queste amministrative, nel Pdl di Bergamo tornano i malumori. Stavolta però non c’entrano le elezioni ma le nomine ai vertici di importanti società a partecipazione pubblica arrivate di recente con il via libera del coordinatore provinciale Carlo Saffioti.

A far discutere non è la competenza dei nominati, ovviamente. Il problema è politico. Diversi uomini del Pdl lamentano uno strapotere di Comunione Liberazione dentro il partito bergamasco che Saffioti non è riuscito ad arginare. E lo stesso vale nei rapporti con la Lega. La critica peraltro non è nuova. Ma le recenti elezioni di Treviglio – dove il Pdl è andato molto meglio dei lumbard in termini di voti – non hanno fatto altro che rinfocolare il malcontento verso la linea del coordinatore provinciale, giudicata troppo accondiscendente con le richieste dell’alleato.

Una situazione che molti esponenti pidiellini non sarebbero più disposti ad accettare. Nelle prossime settimane vedremo se ai malumori seguiranno i fatti.

Berlusconi e il doppio capolavoro all’incontrario

Pisapia e De Magistris Nonostante sia già partita la caccia alle streghe, colpevoli della sconfitta elettorale più bruciante della ...

Nucleare: il referendum si farà. Si vota il 12 e 13 giugno

Il referendum sul nucleare si farà ROMA -- Con una sentenza a sorpresa la Corte di Cassazione ha stabilito che il ...