iscrizionenewslettergif
Italia

Melania, individuato il telefonista del bosco

Di Redazione30 maggio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gli investigatori in azione

Gli investigatori in azione

ASCOLI PICENO — La Procura della Repubblica di Ascoli Piceno, grazie al lavoro dei carabinieri, avrebbe individuato il telefonista che per primo raccontò di aver trovato il cadavere di Melania Rea, la giovane mamma di Somma Vesuviana assassinata nel bosco delle Casermette, nel Teramano.

Si tratterebbe di un cercatore di funghi di Villa Lempa, tornato poi indietro con il pullman di linea e che avrebbe effettuato la chiamata da una cabina alla stazione di Teramo. Gli inquirenti, secondo indiscrezioni, potrebbero essere sul punto di dare all’uomo un nome e un volto. “Ci sono molti altri potenziali testimoni – riferisce una fonte investigativa – che quel giorno erano a Pianoro. Li stiamo cercando e siamo convinti di trovarli”.

Gli inquirenti inoltre stanno passando al setaccio la versione di Carmelo Restini, che ha detto al Corriere Adriatico di aver visto Salvatore Parolisi e la moglie Melania litigare poco prima della scomparsa della donna. “Abbiamo forti perplessità sulla deposizione fatta dall’anziano di Civitanova Marche che ha visto Melania litigare con il marito e poi entrare in macchina dove c’erano altre tre persone, in maniere consensuale. Comunque l’abbiamo registrata e faremo i nostri riscontri”.

Melania accucciata, con i pantaloni abbassati: opera di un militare?

Gli investigatori sul luogo del ritrovamento di Melania ASCOLI PICENO -- Mentre proseguono le indagini sull'omicidio di Melania Rea, torna ad affacciarsi l'ipotesi ...

Melania: chi c’era davvero sul pianoro? Quasi pronta la mappa

Salvatore Parolisi ASCOLI PICENO -- "Abbiamo un quadro sempre più completo su chi c'era il 18 aprile ...