iscrizionenewslettergif
Valbrembana

Pirata della strada investe il figlio dell’onorevole Arnoldi e fugge

Di Redazione27 maggio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La corsa dell'ambulanza

La corsa dell'ambulanza

updated SEDRINA — E’ caccia in tutta la Bergamasca al pirata della strada che ieri in serata ha investito a Botta di Sedrina il figlio dell’onorevole Gianantonio Arnoldi. L’auto investitrice è fuggita lasciando il povero ragazzo ferito sulla strada.

Secondo quanto trapelato finora, Pietro Arnoldi era andato in Valbrembana in bicicletta insieme a un amico per seguire il Giro d’Italia in arrivo a San Pellegrino. Sulla via del ritorno, i due giovani si sono separati, e Pietro si è unito a un altro gruppo di ciclisti che stava scendendo dalla valle, lungo la provinciale, in direzione Bergamo.

Giunti nel tratto antistante Botta di Sedrina, la bicicletta di Arnoldi ha toccato per sbaglio la ruota posteriore di un altro ciclista del gruppo. Pietro è caduto per terra, sul lato della strada, mentre gli altri ciclisti proseguivano imperterriti, forse inconsapevoli di quanto accaduto.

Nella caduta il ragazzo ha cercato di guadagnare il ciglio della strada, ma in quel momento è sopraggiunta una vettura che gli è letteralmente passata sopra il braccio, provocandogli fratture multiple. Neppure la persona a bordo dell’auto si è fermata a soccorrere il ragazzo.

Il primo a fermarsi è stato un altro automobilista che ha assistito il ragazzo, sempre rimasto cosciente, e avvertito i familiari per telefono.

Nel frattempo è arrivata un’ambulanza del 118 che ha trasportato il ragazzo al Policlinico di Ponte San Pietro. Arnoldi è stato poi trasferito alle cliniche Gavazzeni, dove oggi verso le 11 sarà operato.

Nell’incidente il giovane ha riportato diverse fratture a un braccio. “I medici – spiegano i familiari – hanno effettuato delle radiografie e confermato che si tratta di fratture da schiacciamento dovute a un mezzo di un certo peso, un’auto. Pietro quando era a terra ha visto la ruota della macchina passargli sopra il braccio, ma non ricorda di che auto si trattasse. Tentando di schivarla non è riuscito a vedere di che tipo fosse”.

I carabinieri, intervenuti sul luogo dell’incidente, sono sulle tracce dell’investitore. Chiunque avesse visto qualcosa è pregato di contattare i carabinieri di Zogno o Villa d’Almé, oppure il comando provinciale di Bergamo per fornire informazioni utili alle indagini su questa vicenda.

Ecco i numeri da contattare:
Carabinieri di Zogno tel: 0345 55800
Carabinieri di Almé tel: 035 541071 ‎
Carabinieri Bergamo tel: 035 22771

Olmo, vince un milione e 740mila euro al “Turista per sempre”

Un biglietto del "Turista per sempre" OLMO AL BREMBO -- C'è un milionario in più dalle parti di Olmo al Brembo, ...

Vola con l’auto in un burrone: muore geometra di Bergamo

L'elicottero di soccorso PIAZZA BREMBANA -- Non ce l’ha fatta. E’ morto la notte scorsa all’ospedale di Seriate ...