iscrizionenewslettergif
Politica

Elezioni a Milano: alla Moratti mancano 4000 voti di CL

Di Redazione24 maggio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Moratti con Formigoni

La Moratti con Formigoni

MILANO — Chi ha incastrato la Moratti? Non è il titolo di un film di fantapolitica, ma l’analisi del voto che il Pdl sta cercando di fare, per scoprire i reali motivi della sconfitta al primo turno del sindaco uscente di Milano a favore del candidato di centrosinistra Giuliano Pisapia.

Secondo quanto emerso da un documento interno al Popolo della libertà, sarebbero molteplici i motivi della sconfitta. Ma quello che brucia di più sono i voti che mancano da Cl. Il Popolo della Libertà aveva valutato in 12mila i voti a disposizione di Comunione Liberazione a Milano. Ebbene, di questi ne sono arrivati solo 8000. Mancano dunque all’appello 4000 voti del movimento cattolico che ha come principale esponente in Lombardia il presidente della Regione Roberto Formigoni, oltre a uomini radicati praticamente in tutti gangli del potere lombardo.

Se la potente Cl ha votato solo in parte per la Moratti, ulteriori interrogativi sono sorti sull’effettiva forza degli ex An (a scapito del numero di posti al vertice del Pdl) sul territorio milanese. Ebbene, la corrente di Ignazio La Russa è risultata particolarmente debole tanto da non riuscire a influire sulle preferenze.

E dire che il Pdl versione Forza Italia ha mantenuto praticamente intatto il suo numero di voti. Se poi consideriamo l’apporto della Lega, dal Carroccio mancano il 4,5 per cento dei voti, sostiene sempre il documento.

Come da tradizione, la sinistra è stata più abile nel portare gente a votare. Ecco perché la Moratti ha perso in tutte le nove zone di Milano, con uno scontento trasversale alle classi sociali.

Toccherà ora al coordinatore regionale Mario Mantovani togliere le castagne dal fuoco e tentare di ribaltare un risultato difficile ma non impossibile. Prima di tutto dovrà riportare alle urne i ciellini e i leghisti che mancano all’appello. Se ne capirà di più giovedì, quando sul tavolo del Pdl arriveranno i sondaggi segreti sulla riuscita dell’iniziativa.

Berlusconi a “reti unificate”: multa ai telegiornali

Berlusconi nei tg ROMA -- La strapotere di Berlusconi, che venerdì scorso ha praticamente diffuso messaggi di propaganda ...

Treviglio, nessun apparentamento: Pezzoni contro tutti

Treviglio TREVIGLIO -- Nessun apparentamento ufficiale. E' scaduta senza un nulla di fatto la data utile ...