iscrizionenewslettergif
Politica

Nuova tegola per il Fli: Ronchi lascia

Di Redazione19 maggio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Andrea Ronchi

Andrea Ronchi

ROMA — Con una lettera indirizzata al presidente vicario di Fli, Italo Bocchino, Andrea Ronchi si è dimesso da presidente dell’assemblea nazionale, l’organismo statutario più importante del partito, convocato dallo stesso Ronchi per venerdì mattina per ratificare la linea di futuro e libertà sui ballottaggi. Ronchi si era più volte espresso, dopo i risultati delle amministrative, per un sostegno dei candidati del centrodestra in particolare a Milano.

Il leader di Fli Gianfranco Fini, prima delle dimissioni di Ronchi, ha lanciato l’appello all’unità: “Il Terzo Polo ha mosso i suoi primi passi in queste elezioni amministrative, si sta organizzando nel Parlamento e nel Paese: chi pensa di provocare divisioni in vista dei ballottaggi e dei futuri mesi di attività politico-parlamentare che si annunciano intensi, cambi i suoi piani”.

Ma mentre Fini, Rutelli e Casini tenevano una conferenza stampa, Adolfo Urso e Andrea Ronchi riunivano l’area di Fli che guarda al centrodestra. Tra i partecipanti all’incontro, tra gli altri, De Angelis, Cosimo Proietti e Tatarella.

Urgnano: il Pdl perde perché ha tradito il mandato

Claudio Bettonagli URGNANO -- Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato stampa da parte del gruppo "In campo per ...

Treviglio, la Siliprandi smentisce: mai avuto contatti con Pezzoni

Patrizia Siliprandi TREVIGLIO -- "Sulla presunta richiesta di apparentamento con Pezzoni, dichiaro pubblicamente che non ho mai ...