iscrizionenewslettergif
Primo Piano

L’avvocato: 4 matrimoni su 10 finiscono in tribunale

Di Redazione19 maggio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Verso la separazione

Verso la separazione

BERGAMO — “Il matrimonio nel nostro paese è in stato comatoso”. Lo sostiene il presidente dall’Associazione avvocati matrimonialisti Gian Ettore Gassani, commentato i recenti dati pubblicati dall’Istat che indicano un bassissimo tasso di nuzialità in Italia.

Dal 1970 ad oggi il numero delle celebrazioni si è ridotto della metà. A questo fenomeno fa da contraltare l’altro dell’esorbitante numero di separazioni e divorzi che
consumano ogni anno: 4 matrimoni su 10 finiscono in tribunale.

Le cause di questo fenomeno sono presto dette. “In primo luogo – spiega Gassani – la crisi economica che attanaglia il nostro Paese è assolutamente disincentivante per i più giovani a fare il grande passo delle nozze. Locare o acquistare un immobile per due promessi sposi è diventato proibitivo a causa di varie forme di speculazione che si registrano soprattutto nelle regioni centro settentrionali. E’ indubbio che la disoccupazione giovanile, specie quella femminile, non consenta progetti così importanti”.

Secondo l’esperto, la seconda causa è da ricercare nella paura dei giovani di un tracollo del matrimonio che potrebbe determinare situazioni di povertà insostenibili nonché insopportabili attese nei processi di separazione e divorzio. La terza, la volontà di molte coppie di convivere creando strutture familiari del tutto simili a quelle delle coppie coniugate.

Oggi in Italia circa 2 milioni di italiani convivono more uxorio e da queste unioni, ogni anno, nascono 100 mila bambini. “Molti italiani hanno paura di mettere al mondo i figli attesi i costi per la loro crescita. E’ evidente, pertanto, che allo stato attuale il matrimonio è un lusso e non più una libera scelta di vita: mancano del tutto o quasi politiche familiari che possano favorire il matrimonio e la procreazione”, sostiene il matrimonialista.

“I matrimoni civili sono in netto aumento rispetto al passato. Nella cattolicissima Roma – dice Gassani – stanno superando numericamente quelli religiosi”.

Dimenticata in auto per sei ore: bimba di 18 mesi in coma

L'interno dell'ambulanza TERAMO -- Ha dimenticato una bimba di 18 mesi nell'auto, sotto il sole, per sei ...

Islanda, nuova eruzione: timori di una nube nei cieli d’Europa

La nube del vulcano Grimsvotn REIJKIAVIK, Islanda -- Torna l'incubo della nube di cenere e lapilli sopra i cieli d'Europa. ...