iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Corruzione in Uzbekistan: Tenaris denuncia i suoi funzionari

Di Redazione18 maggio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gli impianti Tenaris

Gli impianti Tenaris

BERGAMO — Il gruppo Tenaris ha raggiunto un accordo con la Sec, l’Authority di Wall Street, che prevede un pagamento di 5,4 milioni di dollari come restituzione di profitti e interessi ed uno con il Dipartimento di giustizia americano che prevede la corresponsione di una penale per 3,5 milioni, sempre di dollari. E’ quanto comunica una nota del gruppo, il cui titolo ha perso oggi alla borsa di Milano il 3,3 per cento, mentre il listino è calato dell’1,1 per cento. La vicenda riguarda ipotesi di corruzione di funzionari del governo dell’Uzbekistan per alcune gare per la fornitura di condutture nel 2006-7.

Gli accordi raggiunti oggi con la Sec ed il Dipartimento di giustizia americano, riferisce una nota della multinazionale di impiantistica per l’industria petrolifera, “riguardano il comportamento di ex responsabili delle vendite per il pagamento di una compagnia petrolifera a controllo statale nella regione del Caspio così come le mancanze di controlli relativi a queste operazioni”.

Gli accordi, si legge ancora, attestano che “Tenaris si è rivolta spontaneamente alla Sec ed al Dipartimento di giustizia in modo tempestivo e completo, ha condotto un’indagine interna e si è impegnata con sforzi di bonifica che prevedono anche miglioramenti volontari alle proprie norme di conformità”.

Dalmine: 675mila euro per la manutenzione strade

Lavori di asfaltatura DALMINE -- È di ben 675.500 euro la somma destinata dalla Giunta comunale alla manutenzione ...

Aeroporto, sequestrati 300 ovuli di droga: tre arresti

Gli ovuli sequestrati ORIO AL SERIO -- I funzionari doganali dell'aeroporto di Orio al Serio, in collaborazione con ...