iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Sport

Bonaventura da applausi, bene anche Delvecchio

Di Redazione16 maggio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giacomo Bonaventura

Giacomo Bonaventura

BERGAMO — Ormai è una certezza: Giacomo Bonaventura è una splendida realtà di questa Atalanta. Gioca, segna, assiste e segna ancora: applausi sinceri per uno che anche contro l’Albinoleffe ha dimostrato di saperci fare. Bocciato Marilungo, Delvecchio convince e per il futuro non è da trascurare. Anzi.

Consigli 6: impegnato solo in uscita nel primo tempo, becca due gol senza colpe particolari e in tuffo riesce a sbrogliare le prevedibili mische finali. Gara positiva.

Raimondi 6: normale amministrazione, dalle sue parti l’Albinoleffe si presenta spesso nel primo tempo ma se la posizione di Grossi crea qualche difficoltà sono le sovrapposizioni con Bonaventura ha convincere

Talamonti 6,5: il primo ingresso di Ginami coincide con un suo infortunio, per il resto non deve soffrire troppo e lì in mezzo ci mette tanta grinta. Stagione sfortunatissima da chiudere in bellezza. Bentornato

Troest 6: bella lotta con Torri, dorme su Grossi in occasione del 2-3 e alcuni disimpegni non sono assolutamente da piena foga agonistica. Si riscatta nel finale con una deviazione di tacco decisiva sull’incursione di Bombardini.

Ferri 5,5: a sinistra per lunghi tratti fa il suo dovere, nel finale però gioca incredibilmente troppo alto prestando spesso il fianco all’avversario più pericoloso dei seriani: Bombardini.

Bonaventura 8: il giovane di belle speranze è diventato grande. Insacca subito l’ottavo gol stagionale con un gran colpo di testa, sua la punizione perfetta per la testa di Ruopolo sul 2-0 e destro di giustezza sul palo lungo in chiusura di primo tempo. Per tutta la gara è il giocatore più pericoloso, nel finale sfiora l’incredibile tripletta

Delvecchio 7: molto bene in avvio, mette il cross per il vantaggio di Bonaventura e firma la testata che costringe Tomasig al miracolo. Salva un pallone importante in avvio di ripresa, piace per spirito d’abnegazione e quando striglia i compagni un po’ sbadati.

Basha 6: Buona prova a centrocampo, gran chiusura su Bombardini in piena area al 51’ a due passi da Consigli e qualche ripartenza cercata senza grande fortuna

Pettinari 6: non può avere una condizione ottimale ma quando arma il sinistro si vedono ottime cose: gran cross per Delvecchio sugli sviluppi del 3-0, si ripete al 48’ con una bella azione a rientrare. (dal 67’ Ferreira Pinto 6: finale di partita condito da un paio di belle iniziative)

Marilungo 5: bocciato. Non si vede molto al tiro, nel primo tempo almeno manovra ma è la ripresa a mettere il bollino rosso sulla sua prova: occasione colossale al 70’, un paio di contropiedi gettati alle ortiche e la sensazione che non sia davvero il suo anno. (dall’ 81’ Padoin sv)

Ruopolo 6: segna il suo ottavo gol stagionale ma non esulta, nel primo tempo ottiene il massimo con il minimo sforzo e nella ripresa lascia il campo per Ceravolo per un’Atalanta che cerca di ripartire in contropiede (55’ Ceravolo 6: correre corre, cerca di giostrare alcuni contropiedi ma non trova lo spiraglio decisivo)

All. Colantuono 7: vince, continua a vincere. In trasferta è record, in classifica è primo posto: nella settimana della festa l’Atalanta torna sola in vetta giocando senza un sacco di titolari. Sta pensando al futuro, se il problema sono i suoi detrattori si tappi le orecchie: il campo parla chiaro.

Fabio Gennari

Partita vera, vince il più forte: Albinoleffe-Atalanta 2-3

Il 3-0 di Bonaventura BERGAMO – Alla faccia di tutti quegli scienziati che quotavano la vittoria dell’Atalanta come se ...

Albinoleffe-Atalanta: i 40 scatti di Bergamosera

I due mister all'ingresso in campo BERGAMO -- Facce da derby. Magari non sentito come succede in altre piazze, sicuramente colorato ...