iscrizionenewslettergif
Bergamo

Spariti 300mila euro: rimborsa la Curia di Bergamo

Di Redazione10 maggio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il santuario della Caravina

Il santuario della Caravina

BERGAMO — Un ammanco da 300mila euro nelle casse del santuario della Caravina e di altre chiese della zona. Soldi spariti non si sa come e dove. La responsabilità degli ammanchi non è stata ancora definita con certezza assoluta. Nel frattempo, l’amministratore della comunità parrocchiale della Valsolda, un sacerdote “distaccato” dalla Diocesi di Bergamo nell’autunno del 2008, è stato sostituito. Lo riferisce il Corriere di Como.

Il sindaco della cittadina lariana di Valsolda Alberto De Maria ha ammesso al giornale che “ci sono problemi che si sta cercando di risolvere. Effettivamente, l’amministratore è andato via. Il fatto c’è, è inutile negarlo. Ma bisogna ragionare e capire come e perché sia potuto accadere. Negli ultimi anni molti lavori sono stati fatti, sono stati ristrutturati alcuni edifici sacri. Bisognerà allora rifare i conti e verificare come sono stati spesi i soldi delle parrocchie”.

Intanto, la Diocesi di Bergamo, in accordo con la Curia di Milano, si è impegnata a rimborsare tutto, seppure a rate.

Cristian Vitali nuovo presidente Giovani Ance

Impresa edile BERGAMO -- Cristian Vitali è il nuovo presidente dei Giovani imprenditori edili di Ance Bergamo. ...

Mediazione: a Bergamo abilitati 60 commercialisti

Il presidente dei commercialisti di Bergamo Alberto Carrara BERGAMO -- In attesa che anche a Bergamo, come sta accadendo in molte città italiane, ...