iscrizionenewslettergif
Sport

Tutti a disposizione di Colantuono: quale Dea contro il Porto?

Di Redazione4 maggio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Capelli e Doni

Capelli e Doni

ZINGONIA — Questa volta, indovinare l’undici che scenderà in campo, è più dura del solito. Fosse tutto legato alle indicazioni del campo, saremmo fritti: il Centro Bortolotti è blindato, da lunedì non ci sono segnali di nessun tipo e pare impossibile anticipare le scelte del mister.

Lavorando un po’ di concetto e un po’ di esperienza, possiamo provarci. E siccome Colantuono un pochino lo si conosce conosce è verosimile che per la sfida che vale la promozione matematica in serie A si affidi a tutti gli uomini che gli danno garanzie certe. Con solo una variante che può cambiare le carte in tavola.

Sgombriamo subito il campo, gli ultimi due notiziari ufficiali hanno messo in leggero dubbio la sua presenza ma Cristiano Doni, contro il Portogruaro, ci sarà. Anche con una gamba sola.

Il suo rientro, unito a quello di Padoin e alla conferma di Barreto completa quasi interamente la linea di centrocampisti con un solo dubbio legato alla presenza di Ferreira Pinto, Bonaventura o Delvecchio. Giocasse il brasiliano il 4-4-2 classico è scontato, scegliendo Delvecchio si può optare per anche per il rombo (Padoin è il jolly) ma la variante qualitativamente determinante è Bonaventura.

Con lui in campo, i nerazzurri avrebbero due fonti di gioco sugli esterni, il talento marchigiano già ad inizio stagione si muoveva sull’out destro e insieme a Doni tutta Bergamo è curiosa di vederlo. L’ultima volta andò male (con l’Empoli), la presenza di Barreto potrebbe anche consigliare uno schieramento più equilibrato ma l’azzardo, vista la posta in palio, può starci.

Anche perchè, scegliendo Francesco Ruopolo insieme a Simone Tiribocchi l’Atalanta affronterebbe il Portogruaro con il massimo potenziale offensivo espresso nella stagione in campo contemporaneamente: 12 gol Doni, 11 Tiribocchi, 7 Ruopolo e 6 Bonaventura. Fanno 36 reti su 51 totali in 38 partite.

In difesa Bellini è squalificato, Raimondi pare in vantaggio su Ferri e potrebbe essere proprio lui una delle due novità rispetto alla sconfitta di Livorno davanti a Consigli: l’altra, scontata, è Daniele Capelli. Il roccioso centrale di Grumello ha disputato una stagione importante, il suo approccio è sempre stato totale e nella gara di sabato servirà come il pane tutta la grinta che sa mettere in campo.

Fabio Gennari

Bonaventura: gol bello ma inutile. E da Bergamo non mi muovo

Giacomo Bonaventura ZINGONIA -- Questa volta, il suo nome sul tabellino, non è la firma in calce ...

Padoin: ritiro importante, sabato chiudiamo i conti

Simone Padoin ZINGONIA -- "Stare a casa con le nostra famiglie sarebbe stato meglio ma credo che ...