iscrizionenewslettergif
Bergamo

Immigrato in banca: “Dammi un mutuo o ti accoltello”

Di Redazione4 maggio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Banca Carige di via Guglielmo D'Alzano

La Banca Carige di via Guglielmo D'Alzano

BERGAMO — Di solito chi va in banca con un coltello e minaccia i dipendenti ha intenzioni diverse. Lui, un immigrato del Bangladesh, no: voleva solo un mutuo. Solo che dalle nostre parti quando ti negano qualcosa non è che vige la legge del taglione.

E’ finito in manette il 31enne extracomunitario che la scorsa settimana era andato alla filiale della Banca Carige di via Guglielmo d’Alzano a Bergamo e aveva chiesto un mutuo da 100mila euro. Dopo che il finanziamento gli è stato negato, ieri l’uomo si è di nuovo ripresentato all’istituto di credito, stavolta armato e ha ripetuto la richiesta al direttore.

All’ennesimo diniego, l’extracomunitario ha estratto l’arma e minacciato il bancario: “Se non mi dai il mutuo ti accoltello”. Il direttore é riuscito a dare l’allarme facendo intervenire la guardia giurata e la polizia, che ha arrestato l’immigrato per tentata estorsione.

Il giudice ha poi convalidato l’arresto, scarcerando l’arrestato e stabilendo il divieto di dimora a Bergamo.

Marcegaglia: a Bergamo niente politici. Poi invita Montezemolo

Emma Marcegaglia e Silvio Berlusconi BERGAMO -- ''All'Assise di Confindustria non ci sarà Berlusconi. Verrà Montezemolo come imprenditore. Non nasce ...

Attraversa via Camozzi: anziano travolto e ucciso da un’auto

La zona dell'incidente BERGAMO -- Ennesimo dramma sulle strade bergamasche. Un uomo di 70 anni è morto investito ...