iscrizionenewslettergif
Bergamo

Tram: oltre 5 milioni e mezzo di passeggeri in due anni

Di Redazione2 maggio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il tram delle valli

Il tram delle valli

BERGAMO — Dopo due anni di attività il tram delle valli ha trasportato qualcosa come 5,6 milioni di passeggeri. Lo ha reso noto oggi la Teb che ha reso noto il bilancio dell’infrastruttura a un biennio dalle sua entrata in attività.

La media di passeggeri mensile è attestata sulle 300mila unità nel periodo scolastico (dodicimila al giorno nei feriali scolastici, 7.000 nei non scolastici, 4.000 nei festivi) con punte massime nel mese di novembre e fisiologici cali durante il periodo estivo.

Solo nel corso del 2010 i passeggeri sono risultati oltre 3.260.000, per una percorrenza che, sempre nello stesso periodo, ha raggiunto i 590mila tram*km/anno. Alto anche il tasso di puntualità, con il 99 per cento delle corse giunte a destinazione entro i 5 minuti di ritardo.

Secondo i calcoli effettuati, il tram toglierebbe dalla strada agenti inquinanti pari a 420 tonnellate di anidride carbonica (CO2), 2 tonnellate di monossido di carbonio (CO), 100 kg di particolato (Pm10) e 80 kg di particolato di Pm 2,5.

Il tracciato della Linea metrotramviaria T1 è lungo 12,5 Km da Bergamo ad Albino, con un numero complessivo di 16 fermate. La metrotramvia attraversa 6 Comuni e interessa una popolazione di oltre 220.000 abitanti. La frequenza giornaliera è di un tram ogni 15 minuti per direzione e ogni 7/8 minuti nelle ore di punta, con circa 140 corse giorno (70 per direzione) e 33.500 posti offerti al giorno.

Dal 27 aprile 2011 il servizio relativo all’orario invernale, prevede nei giorni feriali scolastici un tram ogni 15 minuti nell’ora di morbida e un tram ogni 10 minuti, con intensificazioni fino a 6 minuti, nelle ore di punta. Nei giorni festivi il cadenzamento è di una corsa ogni 30′ per tutta la giornata. Le corse sono circa 142 al giorno (71 per direzione) da lunedì a venerdì, orario feriale scolastico, 58 corse nei giorni festivi (28-30 per direzione) con un totale di 33.500 posti offerti al giorno. L’arco di servizio nei giorni lavorativi si estende dalle 6.00 alle 21.30.

Ora, dopo l’efficacia della linea T1, Teb punta a sviluppare la linea T2 Bergamo-Villa d’Almè in Valle Brembana. Mentre in prospettiva ci sono anche la linea cittadina T3 via Corridoni – nuovo ospedale “Papa Giovanni XXIII” e la realizzazione del collegamento ferroviario fra la città e l’aeroporto di Orio al Serio e le potenzialità di sviluppo di un sistema “tram-train” sulla rete ferroviaria locale. Su questi due ultimi progetti, ovviamente dipende dalla disponibilità di capitali e investimenti pubblici che al momento languono.

Il tracciato della linea T2 (tratta Bergamo/San Fermo – Villa d’Almè) avrà una lunghezza totale di 9,2 chilometri con 13 fermate: Santa Caterina, Reggiani, Stadio, De Gasperi, Crocefisso, S. Antonio, Pontesecco, Ponteranica, Ramera, Petosino, Paladina, Almè e Villa d’Almè. Sono previste 11 vetture tramviarie per un costo pari a 39,6 milioni di euro. Il costo al chilometro dell’opera sarà 15,4 milioni per un investimento totale di 142,5 milioni. Lungo l’intera linea tramviaria è prevista anche una pista ciclabile.

Sacbo: Radici favorito, ma si decide il 4 maggio

L'aeroporto di Orio al Serio BERGAMO -- Viste le tensioni e i tempi che tirano, il condizionale è d'obbligo nella ...

Venerdì sciopero generale: a rischio trasporti, scuole e ospedali

I mezzi pubblici Atb BERGAMO -- Disagi in vista per chi deve viaggiare con i mezzi pubblici o deve ...