iscrizionenewslettergif
Isola

Yara, trovate fibre di juta da edilizia sui leggins

Di Redazione27 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il cantiere di Mapello della ex Sobea

Il cantiere di Mapello della ex Sobea

BREMBATE SOPRA — Tornano ad accendersi i riflettori delle indagini sul cantiere di Mapello, reso noto dalle cronache per la vicenda della sparizione della piccola Yara Gambirasio. Ebbene, secondo indiscrezioni trapelate in queste ore, nei leggins che indossava la ragazzina sarebbero state trovate fibre di juta, compatibili con i sacchi che vengono utilizzati in edilizia.

Le fibre, microscopiche, sarebbero state trovate sul retro dei pantaloni, fra il bordo e la parte bassa della schiena di Yara. Come ci siano finite è quanto gli inquirenti stanno cercando di scoprire. Per questo, nel marzo scorso, sono tornati sul cantiere di Mapello per nuovi controlli. Gli investigatori hanno trovato sacchi delle stesso materiale. Tuttavia, è quel che ci sia attende di trovare su un cantiere, visto che quel tipo di juta è molto comune in edilizia.

Le indagini hanno però escluso che quel materiale si trovasse anche nel deposito di 12 metri quadrati finito sotto sequestro nei primi giorni dell’inchiesta, dopo che i cani molecolari erano letteralmente “impazziti” in quella zona.

Yara, un Tornado per le ricerche. Intercettate conversazioni in dialetto

Un Tornado Ids dell'Aviazione italiana BREMBATE SOPRA -- La pista era flebile. Ma gli investigatori alle prese con il caso ...

Ponte: ancora nessuna traccia del pensionato scomparso

Mario Mola PONTE SAN PIETRO -- I familiari non si danno pace. Ma sono ormai trascorsi 40 ...