iscrizionenewslettergif
Isola

Yara, il pm concede un mese in più alle analisi mediche

Di Redazione27 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'anatomopatologa Cristina Cattaneo al lavoro

L'anatomopatologa Cristina Cattaneo al lavoro

BREMBATE SOPRA — Servono ancora analisi e accertamenti. Così l’anatomopatologa Cristina Cattaneo ha chiesto una proroga per la presentazione della sua relazione finale alla Procura di Bergamo, prevista per la fine del mese di maggio.

Di conseguenza il corpo della ragazzina di Brembate Sopra, misteriosamente assassinata, resterà ancora all’Istituto di medicina legale di Milano per gli eventuali esami. Il funerale di Yara è dunque destinato a slittare.

A due mesi dal ritrovamento del cadavere, l’equipe medico-legale diretta dalla Cattaneo ritiene necessario spostare in là la data di presentazione della sua relazione. Oltre ai tre mesi concessi, il pubblico ministero Letizia Ruggeri titolare delle indagini concederà un mese ulteriore per portare a termine tutte le analisi necessarie.

Quanto ai fili di juta trovati nei leggins della ragazzina il magistrato non vuole invece esprimersi, mantenendo il segreto istruttorio. Il materiale si trova spesso nei cantieri edili.

Ponte: ancora nessuna traccia del pensionato scomparso

Mario Mola PONTE SAN PIETRO -- I familiari non si danno pace. Ma sono ormai trascorsi 40 ...

Yara, il mistero delle tracce di juta: portano davvero al cantiere?

Furgoni e operai escono dal cantiere di Mapello BREMBATE SOPRA -- Un giallo nel giallo. Le tracce di juta trovate sui leggins di ...