iscrizionenewslettergif
Sport

Americani a Zingonia: la Dea è mondiale

Di Redazione27 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Doni e gli ospiti americani

Doni e gli ospiti americani

ZINGONIA — Nessun paperone planato al centro Bortolotti per comprarsi la Dea. Nessun uomo mercato con il colpo del secolo in canna. Niente di travolgente, sconvolgente, accattivante. Semplicemente amore. Tanto, tantissimo amore. Di una famigliola del Connecticut arrivata a Zingonia per ritirare due magliettine del progetto Neonati Atalantini.

Il piccolo Stefan, accompagnato da papà Fabio, mamma Ana ed il fratellino Marko, ha ricevuto la sua magliettina nerazzurra direttamente dalle mani del capitano atalantino Cristiano Doni. Negli Usa per lavoro da ormai diversi anni, papà Fabio (tifoso nerazzurro da sempre) all’inizio del mese di gennaio ha iscritto il piccolo Stefan appena nato all’Anagrafe Atalantina: oggi, a Zingonia, la consegna della magliettina promessa dal Presidente Percassi.

Nelle scorse settimane durante la presentazione di “Atalantini nel Futuro” si disquisiva sulla provenienza internazionale delle richieste per le magliette in taglia bebè. Quando li vedi da vicino, quando li tocchi con mano, la soddisfazione di scoprirli molto più di un semplice numero è reale. Semplicemente vera. Come l’amore per l’Atalanta.

Fabio Gennari

Manfredini: a Livorno per vincere, chiudiamo i conti

Thomas Manfredini ZINGONIA -- "Ormai siamo vicini all'obiettivo, manca davvero pochissimo e addirittura potremmo chiudere i conti ...

Colantuono: domenica si può festeggiare? Dipende dagli altri

Stefano Colantuono ZINGONIA -- "L'Atalanta ha costruito il suo posto al vertice nel corso di un campionato ...