iscrizionenewslettergif
Bergamo

Ascom: plafond di 5 milioni per le imprese bergamasche

Di Redazione27 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Banca Popolare di Vicenza

La Banca Popolare di Vicenza

BERGAMO — Banca Popolare di Vicenza e Ascom Bergamo hanno firmato un accordo di collaborazione finalizzato a sostenere le imprese della provincia di Bergamo. L’accordo è stato siglato nei giorni scorsi dal presidente di Ascom Bergamo Paolo Malvestiti e da Samuele Sorato, direttore generale dell’istituto di credito.

Con questo accordo, Banca Popolare di Vicenza mette a disposizione delle oltre 10mila imprese associate ad Ascom Bergamo operanti nel settore del commercio, del turismo e del terziario, uno speciale plafond di 5 milioni di euro a un tasso particolarmente vantaggioso.

L’accordo prevede inoltre che le imprese, i titolari e i loro dipendenti possano accedere a condizioni di favore all’innovativa offerta di prodotti e servizi appartenenti alla ricca gamma di conti correnti SemprePiù, sviluppata in maniera specifica dalla Banca Popolare di Vicenza per il mondo delle piccole e medie aziende e dei privati.

In particolare i finanziamenti, caratterizzati da una durata massima fino a 7 anni, se chirografari, e fino a 12 anni, se ipotecari, sono finalizzati al sostegno di alcune specifiche esigenze quali il supporto di start up o di imprese avviate almeno da 18 mesi, degli investimenti nell’ambito della sicurezza e del risparmio energetico e degli investimenti specifici per le imprese alberghiere che potranno utilizzare la liquidità per operazioni d’acquisto, ristrutturazione o ammodernamento immobiliare e per l’acquisto di arredamenti e/o attrezzature in genere strumentali all’attività alberghiera.

In un contesto di forte rallentamento economico, Banca Popolare di Vicenza e Ascom Bergamo offrono così al tessuto produttivo un importante strumento per continuare a lavorare, produrre, investire.

“L’accordo con Ascom Bergamo – ha dichiarato Sorato – conferma l’impegno del nostro istituto a favore delle imprese e dei territori in cui opera, fornendo una risposta concreta e tempestiva alle loro esigenze e preoccupazioni, soprattutto in materia di accesso al credito. Nonostante la difficile fase congiunturale, nel 2010 la Banca Popolare di Vicenza ha aumentato gli impieghi del 14 per cento, valore oltre tre volte superiore alla media del sistema creditizio italiano. L’intesa siglata permette inoltre al nostro Istituto di consolidare ancora di più il legame con le numerose imprese dell’area bergamasca associate all’Ascom, rinsaldando con esse un rapporto di reciproca fiducia e collaborazione”

“L’accordo contribuisce concretamente al rafforzamento del tessuto imprenditoriale locale e alla tenuta della capacità di acquisto dei lavoratori e delle famiglie, che rappresentano oggi più che mai dei fattori indispensabili per accelerare i tempi di una ripresa che continua a farsi attendere” sottolinea Malvestiti.

L’accordo integra ed amplia le linee di credito e le condizioni già in essere con la Cooperativa di Garanzia di Ascom Bergamo Fogalco. “L’iniziativa, che immette nel mercato un plafond di 5 milioni di euro va ad integrare il panorama di servizi offerti da Ascom tramite la Fogalco, che sin dalla sua costituzione collabora con vari Istituti di Credito. – dichiara Riccardo Martinelli, presidente della Cooperativa di garanzia bergamasca -. In un momento di grande incertezza, caratterizzato dalla contrazione dei consumi e da cali di fatturato, occorre ripensare il rapporto banca-impresa, in una logica di scambio, di confronto, di conoscenza e di legame con il territorio”.

Marcolin nuovo presidente del Cai Bergamo

Il Palamonti, sede del Cai di Bergamo BERGAMO -- Cambio della guardia al Palamonti. Piermario Marcolin è il nuovo presidente del Cai ...

La Camminata Nerazzurra e i tre giorni della Dea

La presentazione della Camminata Nerazzurra BERGAMO -- E' stata presentata questa mattina la “Camminata Nerazzurra”, marcia non competitiva dedicata agli ...