iscrizionenewslettergif
Poesie

“Imitazione” di Giacomo Leopardi

Di Redazione26 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Lungi dal proprio ramo,
Povera foglia frale,
Dove vai tu? – Dal faggio
Là dov’io nacqui, mi divise il vento.
Esso, tornando, a volo
Dal bosco alla campagna,
Dalla valle mi porta alla montagna.
Seco perpetuamente
Vo pellegrina, e tutto l’altro ignoro.
Vo dove ogni altra cosa,
Dove naturalmente
Va la foglia di rosa,
E la foglia d’alloro.

“Miracolo” di Sandrino Aquilani

easter-paintings Ogni alba che torna ci parla di un nuovo miracolo Anche il tramonto ci vuole dire ...

“Augurio” di Ernest Hemingway

roxy1-4 Canto per i critici Con le tasche piene di ranno Ventiquattro critici Che con me ce l'hanno Sperano che ...