iscrizionenewslettergif
Politica

Licenze edilizie in cambio di favori: bufera sul Comune di Palazzago

Di Redazione22 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Procura di Bergamo

La Procura di Bergamo

PALAZZAGO — Tentata concussione, falso materiale e ideologico, abuso d’ufficio. Sono questi i reati ipotizzati dalla Procura di Bergamo nell’inchiesta sui presunti favori in cambio di licenze edilizie e cambi di destinazione d’uso di terreni al Comune di Palazzago.

Il sindaco Umberto Bosc e l’assessore ai Lavori pubblici e Urbanistica Ferruccio Bonacina sarebbero stati iscritti nel registro degli indagati. Bosc ha dichiarato di non aver ricevuto alcun avviso di garanzia e di essere stato sentito dagli inquirenti come persona informata dei fatti. Nella vicenda avrebbe una posizione marginale. Bonacina ha detto di non aver ricevuto alcun avviso di garanzia e di non essere stato interrogato.

Entrambi leghisti, Bonacina ha rotto con il Caroccio nei giorni scorsi per divergenze sul piano di governo del territorio. Altre 15 persone – consiglieri comunali, dipendenti del Comune, imprenditori e privati – sarebbero sotto indagine dei Carabinieri.

L’inchiesta, cominciata nel 2008, è coordinata dal pubblico ministero Giancarlo Mancusi. Per ora non sono emersi scambi di denaro o riscontri patrimoniali.

Franco (Pdl): Pezzoni a Treviglio può vincere al primo turno

Paolo Franco BERGAMO -- Parlare con Paolo Franco, responsabile Enti locali del Pdl di Bergamo, è fare ...

Bettonagli e Galante: si getta su di noi l’incapacità di altri

Paolo Bettonagli URGNANO -- Riceviamo e pubblichiamo questa nota inviata dai consiglieri comunali uscenti di Urgnano Michele ...