iscrizionenewslettergif
Università

Gelmini: libertà agli atenei, ma niente sprechi

Di Redazione21 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il MInistro Gelmini

Il MInistro Gelmini

Diritto allo studio, governance, la nuova agenzia di valutazione Anvur, internazionalizzazione, universita’ telematiche.

Questi i temi affrontati daI ministro per l’ Istruzione Mariastella Gelmini in un’intervista a ”ilsussidiario.net”. “L’approvazione della riforma e’ stata preceduta da un lungo periodo di confronto nel quale gran parte del mondo accademico ha dimostrato di condividere non solo i principi fondamentali del ddl- ha spiegato il Ministro- ma l’idea stessa della necessita’ di un cambio di rotta del sistema universitario”.

“La legge lascia un’ampia liberta’ agli atenei nell’elaborazione dei rispettivi statuti”- ha ricordato la Gelmini precisando però che “E’ chiaro che questa liberta’ non puo’ essere confusa con uno strumento per stravolgere i principi generali della riforma”.

Per quanto riguarda i finanziamenti, a decidere chi li avrà sarà sara’ l’Anvur, “il cuore della riforma” secondo il parere del ministro: “E’ evidente che il nuovo meccanismo di finanziamento supera quello delle risorse a pioggia e consentira’ di eliminare sprechi e inefficienze”.

Laurea in applicazioni per cellulare

Iphone Grandi novità dal Rasmussen College. L' ateneo privato statunitense con campus in cinque Stati del ...

Rette: uno studente su 5 evade

Tasse universitarie Uno studente universitario su cinque "evade" le tasse universitarie. All' esito, forse non troppo sorprendente, è ...