iscrizionenewslettergif
Politica

Stucchi (Lega): una revisione dei trattati non è un tabù

Di Redazione20 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giacomo Stucchi

Giacomo Stucchi

ROMA — “Dopo la Grecia e l’Irlanda anche il Portogallo ha chiesto l’aiuto economico dell’Ue per uscire dalla crisi. L’Italia sino ad oggi ha retto all’impatto della crisi economica grazie ad una politica rigorosa sui conti pubblici, attuata sin dal primo giorno di insediamento del governo in carica, ma anche per merito di un sistema produttivo basato per lo più sulla piccola e media impresa, che noi vorremmo aiutare ed incentivare sempre più. Non vorremmo però mai essere messi nelle condizioni di non poterlo fare perché le nostre risorse devono servire a rimpinguare il banco dei pegni dell’Ue”. Così il parlamentare della Lega Nord, e segretario dell’Ufficio di presidenza di Montecitorio, Giacomo Stucchi, in un articolo pubblicato sul suo blog.

“Ecco perché – continua l’esponente del Carroccio – non deve essere un tabù la possibilità, già annunciata peraltro dal ministro dell’Economia Giulio Tremonti, di una revisione dei trattati Ue che non sono un totem immutabile ma, al contrario, una naturale evoluzione dei rapporti economici e sociali tra gli Stati membri dell’Ue. Non capirlo – conclude Stucchi – è segno di una miopia politica che potrebbe costare cara”.

Berlusconi: Di Pietro ha una laurea falsa. I giudici: premier rischia il processo

Di Pietro e Berlusconi BERGAMO -- Durante la trasmissione "Porta a Porta" Berlusconi del 10 aprile 2008 attaccò Di ...

Treviglio: Pezzoni si presenta agli elettori

Giuseppe Pezzoni TREVIGLIO -- La campagna elettorale entra nel vivo. Il primo vero appuntamento ufficiale per il ...