iscrizionenewslettergif
Politica

Saffioti: il Pdl tornerà ad essere il primo partito in Bergamasca

Di Redazione18 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Carlo Saffioti

Carlo Saffioti

BERGAMO — Ci spera Carlo Saffioti. Spera che il Pdl di Bergamo possa tornare ad essere il primo partito in Bergamasca. Lo ha detto sabato mattina all’inaugurazione della sede del partito in via Frizzoni, peraltro già in funzione da mesi.

“L’obiettivo è tornare in vetta a queste prossime elezioni amministrative” ha detto il coordinatore provinciale davanti a Mario Mantovani, suo diretto superiore e coordinatore regionale del partito. Suona la carica Saffioti, pur sapendo che di fronte non troverà un centrosinistra sfilacciato ma un partito che nel nostro territorio ha messo radici profonde: ovvero quella Lega Nord che alle ultime elezioni ha preso percentuali elevatissime (anche se il numero di voti effettivi è in calo, come per tutti i partiti).

Al voto di maggio, in Bergamasca, andranno 37 Comuni. Il principale è Treviglio, dove il centrodestra versione Lega-Pdl, schiererà Giuseppe Pezzoni. Laggiù, se nessuno dovesse ottenere la maggioranza assoluta si andrà anche al ballottaggio. Questione politica non di poco conto per chi ha intenzione di vincere. Ma ci sono altri comuni importanti in gioco. Ponte San Pietro e San Pellegrino, per esempio. “E chi fa delle liste civiche a suo nome è fuori dal Pdl” ha sentenziato Mantovani.

“Torneremo ad essere il primo partito della provincia di Bergamo” ha aggiunto Saffioti. Ma su cosa basi questa certezza non è dato sapere.

Firme false per le Regionali: indagati 10 consiglieri del Pdl

Alcune delle firme palesemente falsificate MILANO -- "Circa 770 firme che sono servite a presentare alle elezioni regionali la lista ...

Sondaggio: il 63 per cento degli italiani vuole uscire dall’Europa

Le bandiere dell'Unione Europea BERGAMO -- Qualcuno la considera l'Europa dei banchieri. Qualcun altro rimpiange il tempo della Lira, ...