iscrizionenewslettergif
I grandi fatti

Fukushima: radiazioni ancora per almeno tre mesi

Di Redazione18 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Fukushima

Fukushima

FUKUSHIMA — I reattori della centrale di Fukushima saranno messi in sicurezza entro “sei-nove mesi”: é l’impegno della Tepco, a cinque settimane dal sisma e dallo tsunami che hanno provocato un’emergenza nucleare.

Il colosso elettrico che gestisce il disastrato impianto giapponese ha reso noto un piano con cui stima di fermare del tutto la perdita di radioattività nel giro di tre mesi, contestualmente all’avvio del sistema “stabile di raffreddamento dei reattori e delle barre di combustibile”. In base al piano illustrato in una conferenza stampa dai vertici della Tepco, il primo obiettivo è fermare la diffusione delle radiazioni ai diversi livelli, dall’acqua al sottosuolo.

Per prevenire esplosioni di idrogeno, nei reattori uno, due e tre sarà immesso del nitrogeno. Poi si procederà al recupero dei detriti e alla copertura degli edifici che ospitano i reattori, danneggiati dalle esplosioni. Per quanto riguarda la stabilizzazione dei reattori, la Tepco ipotizza di arrivare all'”arresto a freddo entro sei-nove mesi”.

Fukushima: ai residenti 8300 euro di risarcimento

La centrale atomica di Fukushima FUKUSHIMA -- La Tokyo Electric Power (Tepco), verserà un primo risarcimento di un milione di ...

Fukushima: radiazioni troppo alte, si usa un robot

Fukushima FUKUSHIMA, Giappone -- Il livello di radiazioni troppo alto non ha consentito agli operatori specializzati ...