iscrizionenewslettergif
Politica

Stucchi: sull’immigrazione serve più pragmatismo

Di Redazione13 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giacomo Stucchi

Giacomo Stucchi

BERGAMO — “L’Ue non ci sta più bene alle condizioni date e l’Italia in questo momento deve pensare un po’ meno a mandare in giro per il mondo i propri soldati e un po’ di più a difendere i suoi confini. Si tratta di un esigenza ancor più avvertita oggi che l’emergenza immigrazione clandestina è evidente in tutta la sua possibile virulenza, così come del resto il ministro dell’Interno Maroni aveva ampiamente previsto.” Lo ha detto il parlamentare della Lega Nord, e segretario di presidenza alla Camera dei deputati, Giacomo Stucchi, in un articolo pubblicato sul suo blog.

“Se abbandoniamo ipocrisie e strumentalizzazioni politiche – continua Stucchi – esiste un modo pragmatico per guardare al problema: pattugliamento delle coste, anche in collaborazione con Paesi rivieraschi, unitamente ai rimpatri costanti dei clandestini. Entrambi le misure costituiscono una difesa, e al contempo un deterrente, per scongiurare che altre decine di migliaia di persone si riversino sulle nostre coste.

Il Fli attacca: alloggio alla segretaria del sindaco. Petralia (Pdl): di case se ne intendono

Giuseppe Petralia, capogruppo del Pdl in consiglio comunale BERGAMO -- "Quelli del Fli di case se ne intendono". E' ironica la risposta del ...

Milesi: società in deficit, è ora di mettere mano ad Agripromo

La Provincia di Bergamo BERGAMO -- La società Agripromo, detenuta per oltre la metà delle quote dalla Provincia di ...