iscrizionenewslettergif
Sebino

E’ stata un’embolia polmonare a uccidere la piccola Kaur

Di Redazione13 aprile 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Kaur Samriit

Kaur Samriit

CREDARO — La sfortuna è così crudele quando si abbatte sui bambini. E’ stata un’esistenza travagliata dal punto di vista della salute quella della piccola Kuar Samriit, la piccola indiana di soli due anni stroncata da un malore ieri sera nel cortile della sua abitazione a Credaro mentre giocava a palla davanti ai genitori.

Kuar soffriva di una malformazione artero-venosa fin dalla nascita. Per questo era in cura all’ospedale Gaslini di Genova. E forse proprio un problema respiratorio, un’embolia polmonare, è stata l’origine della sua morte.

Almeno così credono i medici che questo pomeriggio al Bolognini di Seriate hanno effettuato l’autopsia della piccola che avrebbe compiuto i tre anni il prossimo 30 luglio. La morte, sempre straziante quanto coinvolge un bimbo, sarebbe dunque legata alle sue condizioni di salute. Quelle che i genitori, arrivati dall’India per cercare una vita migliore in Italia ben undici anni fa, hanno tentato disperatamente di mantenere intatte.

Il ricordo di quella bambina non lascerà mai quei due sfortunati. Racconteranno del sorriso della loro piccola al fratellino che ha solo pochi mesi. La famiglia ha chiesto che la bimba venga tumulata nel cimitero di Credaro. I funerali si terranno venerdì 15 aprile nel paese del Sebino.

Bimba di due anni muore in cortile per un malore

L'ambulanza CREDARO -- Il peggiore dei drammi familiari. Perdere una figlia di due anni è  vedere ...

Frontale fra furgone e Audi: muore panettiere di Rogno

L'ambulanza ROGNO -- Incidente mortale questa mattina sulla statale del Tonale. Nello scontro fra un furgone ...